lunedì 11 gennaio 2010

I nuovi sviluppi di Google

Super telefonini, energia, geolocalizzazione e riconoscimenti: a Goolge sembrano non dormire mai! Ecco gli ultimi sviluppi.

Google Nexus One. E' uscito pochi giorni fa, dopo una lunga attesa ed una serie infinita di anticipazioni, il super cellulare, targato Google, destinato a concorrere con il celebre I-Phone (qui un video di comparazione). Nexus-One permette a Google di dare nuovo impeto ad Android, sistema operativo creato da Mountain View proprio per gli smartphone.

Google Energy. E' notizia degli ultimi giorni anche l'apparentemente sorprendente (in realtà molti grandi gruppi si stanno muovendo verso questa direzione), entrata di Google nel mercato statunitense dell'energia. La Big G ha infatti chiesto alla Federal Energey Regulatory Commission di poter comprare e vendere energia sui mercati regolamentati statunitensi. Google investirà in iniziative e ricerche nell'ambito dell'energia e soprattutto delle fonti rinnovabili, strizzando così un occhio agli ambientalisti ed assicurandosi l'enrgia richiesta dai propri server, sempre in aumento. Inoltre si prefigura la possibilità di poter vendere sul mercato le eventuali produzioni extra, garantendosi un'altra eventuale possibilità di introiti economici.


Google Near Me Now. Si tratta del nuovo servizio di ricerca geolocalizzata di Google. Lo strumento per smartphone, ci permetterà di scoprire se nelle vicinanze ci sono bar, ristoranti, hotel o quant'altro. Inoltre sarà possibile commentare con dei feedback la qualità degli esercizi, fornendo utili informazioni agli utenti. In un post sul blog, gli ingegneri di Google Mobile John Eric Hoffman e Jussi Myllymaki spiegano che "Near me now" è stato progettato per aiutare gli utenti a saperne di più su ciò che è intorno a loro e per rendere più facili ed immediate le ricerche più frequenti.


Il riconoscimento dei linguisti. Sempre in questi giorni l'American Dialect Society, l'associazione di linguisti più importante degli USA, che studia le evoluzioni dell'inglese negli States da oltre cento anni ha stabilito che la parola "google" è la più importante del decennio. Un ulteriore riconoscimento per quella che è ormai una realtà insostituibile della nostra vita.

0 commenti:

Posta un commento

Condividi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.